Bike Therapy

È filosofia del benessere per rigenerare se stessi, la propria mente e il proprio corpo in armonia con il territorio e la natura. Pensare alla bicicletta come mezzo di comunicazione e soprattutto terapia individuale e collettiva.

La Bicicletta rinvigorisce il nostro corpo e la nostra mente offrendoci un ottimo beneficio. Grazie al suo movimento e al nostro ritmo fisico ci consente di raggiungere nuove mete e di godere della bellezza che la natura ci offre. L’attività aerobica dona vantaggi fisici, migliora il nostro umore e anche il nostro equilibrio interiore. Pedalare ci permette di rilassarci e liberare la mente, di perdere peso in eccesso, tonificare i muscoli di gambe e glutei, fa bene all’apparato cardiocircolatorio e al cuore e a tutto l’organismo perché mantiene in forma le arterie e riduce al minimo i rischi per le articolazioni. Il fisico migliora e con sé anche l’autostima.

La Bike Therapy è una tecnica psicocorporea per il benessere della persona. Utilizza come strumento principale l’esercizio fisico in bicicletta coordinando il movimento della pedalata con pause fatte di esercizi meditativi, respiratori e muscolari. Consente l’integrazione tra corpo e mente in equilibrio con la natura, il territorio e la percezione del contesto in cui si pedala. Aiuta a migliorare la prestazione fisica, irrobustisce i muscoli del corpo e scioglie i blocchi energetici attraverso programmi combinati con l’andare in bicicletta, lo yoga, altre discipline sportive e meditative che esaltano il contatto del corpo anche attraverso la pratica dell’immersione Shinrin-Yoku, la comprensione e l’applicazione dell’ecopsicologia e della biofilia.

Benessere MENTE

Benessere CORPO

Benessere TERRA

Perchè la Bike Therapy?

Esiste una possibile via per raggiungere uno stato di benessere, rilassamento e vitalità creativa per vivere in piena gioia ed energia la propria esistenza in armonia con natura, attività fisica, meditazione e ricerca della serenità. Una possibile via per iniziare un cammino verso di sé prendendo contatto con le proprie sfumature emotive e attraversarle sostenendone il carico. Sperimentare il senso perduto di libertà e lasciare andare pesi e strutture che impediscono al nostro essere di manifestarsi, di divenire ciò per cui è stato chiamato ad essere, utilizzando uno strumento silenzioso e in empatia con il movimento corporeo e la natura: la bicicletta.

La Bike Therapy e Shinrin-Yoku

Shinrin-Yoku è una delle migliori pratiche terapeutiche che si possono svolgere nella natura e significa letteralmente “Bagno di Foresta” o “Forest Bathing” ovvero “inspirare l’atmosfera del bosco”. L’obiettivo è quello del benessere e della contemplazione con gli alberi (laddove i percorsi sono di terra) ma l’immersione può avvenire anche con l’acqua (laddove i percorsi sono di mare, lago o fiume). É una pratica giapponese che produce sull’organismo umano risultati positivi e benefici. Il nostro sistema immunitario entra in relazione con le emissioni delle piante, i terpeni, che svolgono su di esso un’influenza utile a stimolare l’aumento delle cellule killer e delle proteine anticancro. L’effetto si produce a livello fisico ma contemporaneamente anche psichico. Il potere terapeutico delle piante può essere quindi prevenzione per lo stress e varie patologie. Siamo nati nella natura, le nostre radici sono lì, anche se viviamo sempre più nelle città, circondati dal cemento. Il contatto con la natura ci fa bene.

Per Bike Therapy la pratica Shinrin-Yotu non riguarda soltanto i boschi, ma anche il mare, i laghi e i fiumi e introduce la pratica all’interno delle attività proposte.

La Bike Therapy e l’Ecopsicologia

L’Ecopsicologia riscopre la coscienza ambientale che può ricreare una riconnessione profonda con il mondo naturale, donandoci tanti benefici. Nasce dall’incontro tra Ecologia (che studia l’ambiente) e la Psicologia (che studia l’uomo), nel 1989, a Berkeley in California, per rispondere all’emergente malessere esistenziale e sociale indotto dalla perdita di connessione con le nostre radici terrestri. L’aiuto reciproco di tali studi può risolvere i problemi attuali, sia delle singole persone che essere di aiuto collettivo e alla sostenibilità ambientale. Insegna a riconoscere la correlazione tra benessere interiore individuale e la qualità dell’ambiente naturale. Il contatto con la natura è importantissimo per l’equilibrio psichico e spirituale dell’individuo. Promuove la consapevolezza che siamo profondamente legati al pianeta terra, che siamo parte integrante dei processi evolutivi che hanno portato alla realizzazione dell’ecosistema terreste e che c’è una relazione tra la qualità del nostro rapporto con l’ambiente naturale e la nostra qualità di vita personale.

Bike Therapy adotta la coscienza ambientale per il benessere della persona.

La Bike Therapy e la Biofilia

La Biofilia esprime l’idea che gli esseri umani, a seguito della creazione e della loro evoluzione, posseggano un’attrazione biologica verso la natura e quindi mostrino un’attrazione innata per la vita e per tutte le forme di vita. Questa affinità, questo legame dell’uomo con tutti gli esseri viventi è il prodotto della selezione naturale. Biofilia è riconnessione con la natura in modo rigenerativo e offre nuove energie per rafforzare le motivazioni al cambiamento. La qualità della nostra vita dipende dal grado di connessione e affiliazione con l’ambiente naturale che ha una funzione importante per tutti quegli aspetti psicologici ed emotivi legati alla parte mentale, alla creatività, al sentimento. Più è solido il rapporto con il mondo naturale, con l’ambiente e più possiamo ottenere un benessere spirituale, intellettuale, fisico e materiale.

Bike Therapy applica la Biofilia nei suoi percorsi di benessere.

Dal Blog

Progetta il percorso di cambiamento

Menu